Menu
Problemi Emorroidali

LE CAUSE

Sono molteplici i fattori che contribuiscono all’insorgere di questo problema che resta però legato principalmente alla predisposizione familiare, ad uno scorretto stile di vita e alimentare (vita sedentaria, dieta povera di acqua e fibre) e a disfunzioni intestinali.

Non potendo individuare un’unica causa che determini l’insorgenza dei problemi emorroidali, intervenire tempestivamente diventa molto importante. Infine, anche una corretta igiene locale contribuisce ad eliminare il fastidioso prurito che spesso si manifesta con l’insorgere del problema.

 

I RIMEDI 

Non sempre è facile trovare una rapida soluzione visto e considerato che spesso le cause del problema sono dettate più che dalla volontà dalle necessità della vita di tutti i giorni: ci sono tuttavia alcuni semplici rimedi che possono essere di sicuro beneficio.

Correggere l’alimentazione introducendo fibre e bevendo molta acqua; assumere bioflavonoidi contenuti in parecchi alimenti ed integratori alimentari; svolgere una moderata attività fisica stimolando la circolazione sanguigna e l’intestino; utilizzare prodotti specifici per un’accurata igiene locale.

 

CONOSCERE IL PROBLEMA

Quando le vene emorroidali si dilatano eccessivamente e infiammandosi si creano problemi di circolazione del sangue in esse, si parla in questo caso, impropriamente di “emorroidi”. In realtà, le emorroidi sono dei cuscinetti morbidi e molto vascolarizzati situati nella parte terminale del retto, che contribuiscono al mantenimento della continenza gonfiandosi e sgonfiandosi a seconda della situazione. I problemi emorroidali sono piuttosto comuni ma alquanto fastidiosi, dolorosi e creano notevoli disagi a chi ne soffre. Si stima che ne venga colpita, almeno una volta nella vita, la quasi totalità della popolazione, indifferentemente dal sesso o dall’età. Ci sono tuttavia fasce d’età (40-60 anni) e soggetti (donne in gravidanza) che ne soffrono più frequentemente.

 

LE PROPOSTE DEL LABORATORIO DELLA FARMACIA

 

  • FIBRE LIQUIDE

    Per un trattamento personalizzato usufruisci del servizio whatsapp.

    Regolarizza il transito intestinale

    Integratore alimentare a base di frutto-oligosaccaridi, Kiwi e Prugna. Grazie alla presenza dei frutto-oligosaccaridi favorisce l’equilibrio della flora batterica intestinale. Il frutto della Prugna normalizza il transito intestinale.

     

  • BIOVENUM 500

 

Per un trattamento personalizzato usufruisci del servizio whatsapp.

Promuove il benessere del microcircolo

Integratore alimentare a base di Bioflavonoidi da agrumi e di Mirtillo. Il Mirtillo favorisce la funzionalità del microcircolo.

 

 

  • PSYLLOLAX

Per un trattamento personalizzato usufruisci del servizio whatsapp.

Fibre solubili per la regolarità intestinale

Integratore alimentare a base di cuticola dei semi di Psillio che favorisce la regolarità del transito intestinale contribuendo al normale volume e consistenza delle feci.

 

 

  • PICROCARDO

Per un trattamento personalizzato usufruisci del servizio whatsapp.

Favorisce le funzioni depurative

Integratore alimentare formulato con Cardo mariano, Tarassaco, Carciofo, Rosmarino, Bardana, Picrorhiza. La presenza di Cardo Mariano, Rosmarino, Carciofo, Tarassaco e Picrorhiza aiuta la funzionalità epatica.

 

  • NEOFLORA

Per un trattamento personalizzato usufruisci del servizio whatsapp

Fermenti lattici

Integratore alimentare a base di Lactobacillus rhamnosus e Lactobacillus acidophillus. Grazie alla presenza di fermenti lattici vivi è utile a favorire il naturale equilibrio della flora batterica intestinale.

 

 

 

I CONSIGLI DELLA TUA FARMACIA

 

page2image2336397696È bene conoscere quali cibi ci possono aiutare e quali invece possono peggiorare la situazione. Sicuramente per migliorare le sensazioni sgradevoli date dall’infiammazione del plesso emorroidale possiamo ricorrere a dei semicupi con acqua fredda oppure ad impacchi freddi utilizzando dell’argilla o i pratici cuscinetti di gel.

 

  • Via Libera! Cibi ricchi di fibre (alimenti integrali, frutta e verdura), barbabietola rossa, castagna, cavolo, cipolla, lievito, melone, mirtillo, patata, porro, salvia, tarassaco, yogurt.
  • Attenzione! Alcolici, caffè e tè, cioccolato, dolci, aceto, bibite gassate, insaccati, formaggi, spezie, cibi piccanti, frutta secca, fritti, frutti di mare e crostacei, melanzane, ravanelli.